FIORENTINA 3

EMPOLI 1

FIORENTINA (3-5-2): Lafont 6.5; Ceccherini 6, Pezzella 6.5, Vitor Hugo 5.5; Chiesa 6, Benassi 5.5, Norgaard 5.5 (29’st Dabo 6.5), Gerson 5, Biraghi 6 (47’st Hancko sv); Simeone 6.5, Mirallas 7 (29’st Eysseric 6). In panchina: Brancolini, Dragowski, Laurini, Sottil, Pjaca, Thereau, Olivera, Vlahovic. Allenatore: Pioli 6.5.

EMPOLI (3-5-2): Provedel 6; Veseli 5.5, Maietta 5, Silvestre 5.5; Di Lorenzo 6, Traore 6.5 (26’st Zajc 6), Bennacer 6 (8’st Capezzi 5), Krunic 6.5, Antonelli 6.5 (26’st Untersee 5.5); La Gumina 5, Caputo 6.5. In panchina: Terracciano, Fulignati, Brighi, De Miguel, Acquah, Rasmussen, Ucan, Mraz. Allenatore: Iachini 5.5.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste 6

RETI: 24’pt Krunic, 40’pt Mirallas, 13’st Simeone, 33’st Dabo.

NOTE: spettatori: 28.918 per un incasso di 417.853 euro.

Ammoniti: Benassi, Gerson, Krunic

 

FIRENZE - La Fiorentina torna al successo a due mesi e mezzo di distanza battendo in casa l’Empoli che era reduce da 3 vittorie ed un pareggio nelle prime 4 gare con Beppe Iachini alla guida. I viola passano inizialmente in svantaggio ma hanno la forza di reagire fra la fine del primo tempo e l'inizio della ripresa, chiudendo la sfida nei 15’ finali e tornando a respirare un’aria europea di classifica. I gigliati si dimostrano ancora convalescenti in termini di condizione generale ma con questi tre punti possono respirare, mentre gli ospiti pagano un calo di forma nel secondo tempo, con prove opache in particolare dai subentrati Capezzi ed Untersee. La buona partenza di gara dell'Empoli viene premiata al 24’ quando un’azione iniziata sulla fascia sinistra da Antonelli vede ricevere palla da Caputo in area che crossa in mezzo, palla sfiorata da La Gumina e poi deviata in rete da Krunic che approfitta di una disattenzione di Vitor Hugo. I viola sono però' anche sfortunati visto che pochi minuti prima si sono visti annullare un gol realizzato da Biraghi su assist di Chiesa, per un fuorigioco di testa dell'esterno mancino gigliato, con Vitor Hugo che sessanta secondi dopo di testa sfiorava il vantaggio.

Per i padroni di casa lo 0-1 potrebbe essere una ‘mazzata’ al morale ma la formazione di Pioli si scuote prima con una conclusione pericolosa di Chiesa al 38’ e poi con il momentaneo 1-1 di Mirallas su assist di Giovanni Simeone nel proprio massimo momento di spinta (40’). Le cattive notizie per l’Empoli proseguono ad inizio ripresa quando all’8’ si ferma per infortunio Bennacer che deve lasciare il campo per Capezzi. Passano 5’ ed i gigliati vanno in vantaggio: accelerazione sull’out sinistro di Biraghi che crossa in area dove Giovanni Simeone anticipa Maietta e Silvestre per il 2-1. Una mezza rovesciata di Chiesa poco dopo potrebbe subito arrotondare il punteggio per i suoi ma Provedel è decisivo deviando in angolo. Iachini prova a cambiare le carte in tavolo inserendo anche il giovane talento Zajc per Traore. La contromossa di Pioli è doppia: fuori Norgaard e Mirallas, quest'ultimo migliore in campo, per Dabo ed Eysseric. La partita ha la sua svolta finale fra il 77’ ed il 78’: prima è decisivo Lafont su una conclusione in area di Caputo servito dall’assist di Krunic da destra, poi sul cambio di fronte Dabo, dopo un’azione personale, fulmina dai 20 metri Provedel realizzando il 3-1 che chiude la partita, con tanto di esultanza del giocatore ex Saint Etienne in ricordo dell’ex compagno Davide Astori.