FROSINONE 0

SASSUOLO 2

FROSINONE (3-4-1-2): Sportiello 6; Goldaniga 6, Ariaudo 5, Capuano 5.5 (1’st Cassata 5); Zampano 5.5, Chibsah 5 (19’st Pinamonti 6), Maiello 5, Beghetto 5.5; Ciano 6; Campbell 5 (18’st Soddimo 6), Ciofani 6. In panchina: Salamon, Krajnc, Ghiglione, Molinaro, Brighenti, Gori, Sammarco, Perica, Bardi. Allenatore: Longo 5.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6.5; Lirola 6, Marlon 6, Ferrari 6, Rogerio 5.5; Sensi 6.5 (30’st Bourabia 6.5), Locatelli 5.5, Duncan 7; Berardi 6.5, Babacar 5 (35’st Brignola sv), Di Francesco 5 (43’st Magnani sv). In panchina: Peluso, Lemos, Magnani, Dell'Orco, Magnanelli, Matri, Trotta, Satalino, Pegolo. Allenatore: De Zerbi 6.5.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta 6.

RETI: 43’pt Ariaudo (aut), 13’st Berardi.

NOTE: giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Chibsah, Rogerio, Sensi, Ciano, Soddimo.

 

FROSINONE - Un Sassuolo bello e concreto strapazza il Frosinone, 2-0 il finale, grazie all’autogol di Ariaudo e alla rete messa a segno da Berardi, ed espugna uno ‘Stirpe’ sempre più distante e in polemica con Longo e la sua squadra. Meglio il Sassuolo nei primi minuti di gara dove, dopo appena otto minuti, prova a mettere paura ai padroni di casa con Babacar che, ben servito in verticale da Duncan, trova il tempo per la conclusione ma il pallone viene deviato in corner. Timido e poco propositivo, il Frosinone sembra limitarsi a contenere l'azione offensiva degli ospiti, ma al 22’ i ciociari provano a sorprendere l’undici di De Zerbi con Ciofani che, di testa, mette i brividi a Consigli, bravo a negare la rete del vantaggio agli avversari. Scampato il pericolo, De Zerbi dalla panchina chiede un'immediata reazione e, al 28’, sugli sviluppi di un corner, Berardi intercetta il pallone appena fuori dall’area e di prima intenzione calcia verso la porta avversaria, ma la difesa ciociara respinge il pallone salvando Sportiello. Lo ‘Stirpe’ prova a scuotere i suoi beniamini dal torpore ma, poco prima della fine della prima frazione di gara, al 43’, il Sassuolo trova, seppur in modo fortunoso, la meritata rete del vantaggio: dalla destra, Duncan prova l’incursione laterale e crossa verso l’affollata area ciociara. Il pallone trova però la goffa deviazione di Ariaudo che involontariamente spedisce il pallone alle spalle di Sportiello.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi, il Sassuolo prova a rendersi subito pericoloso e, dopo appena due giri della lancetta dei minuti, Berardi ci prova dalla distanza ma la retroguardia avversaria è attenta ed evita il peggio. In grande difficoltà, i padroni di casa arretrano vistosamente il proprio baricentro di gioco e, al 13’, il Sassuolo trova il 2-0 con Berardi che, servito da un Duncan in stato di grazia, in area calcia di sinistro e batte facilmente un incolpevole Sportiello. Come un pugile alle corde, il Frosinone non mostra alcun tipo di reazione e, al 21’, la squadra ciociara rischia il 3-0 sulla conclusione di Sensi ma il pallone si infrange sulla traversa e Sportiello può tirare un sospiro di sollievo. Il Frosinone prova a scuotersi ma il Sassuolo non si lascia sorprendere e, al 33’, Babacar si libera bene del proprio marcatore ma al momento del tiro la retroguardia avversaria respinge la conclusione del calciatore senegalese nell’ultima occasione da gol della gara.