SAMPDORIA 0
FROSINONE 1

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6; Bereszynski 5.5, Anderson 6, Colley 5.5, Tavares 5; Praet 5.5, Ekdal 5.5 (29’ st Sau 6), Linetty 5.5; Saponara 5 (11’ st Ramirez 5.5); Quagliarella 5.5, Gabbiadini 5 (12’ st Defrel 5.5). In panchina: Rafael, Belec, Vieira, Sala, Jankto, Ferrari, Tonelli. Allenatore: Giampaolo 5.5. 

FROSINONE (3-5-2): Sportiello 7; Goldaniga 6.5, Salamon 6.5, Capuano 6; Zampano 6.5, Chibsah 6.5, Maiello 6, Cassata 6 (28’ st Gori 6), Beghetto 6; Ciano 6 (33’ st Trotta 6), Ciofani 6.5. In panchina: Iacobucci, Molinaro, Paganini, Errico, Valzania, Sammarco, Krajnc, Verde, Pinamonti, Viviani. Allenatore: Baroni 6.5. 

ARBITRO: Marinelli di Tivoli 6. 

RETE: 25’ pt Ciofani. 

NOTE: pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Tavares, Gabbiadini, Linetty, Cassata, Ciano e Sportiello. Angoli: 9-2. Recupero: 0’ pt, 5’ st. 

 

GENOVA - Muro del Frosinone, la Sampdoria non passa. Al Luigi Ferraris, nel match della 23esima giornata, è il Frosinone a conquistare i tre punti in trasferta grazie all’unica rete dell’incontro siglata da Ciofani. 

Terza vittoria in campionato per la penultima forza della Serie A, brava a imporsi a Genova con una solida fase difensiva che non lascia grosse chance agli avversari. Per la Samp è il secondo ko di fila dopo la sconfitta di Napoli, interrotto inoltre il filotto positivo di Marassi con i blucerchiati vittoriosi nelle ultime quattro partite casalinghe. 

Cambi importanti nello schieramento titolare della Samp con Giampaolo che lancia dal primo minuto Gabbiadini al fianco di Quagliarella, entrambi supportati da Saponara al posto di Ramirez. 

Nel Frosinone solito 3-5-2 con il tandem Ciano-Ciofani, sulle fasce Zampano e Beghetto. 

Partenza a rilento per i blucerchiati che provano a gestire i ritmi della sfida. Nei primi 25 minuti i padroni di casa confezionano una solazione pericolosa con un colpo di testa di Ekdal che termina di poco a lato. 

Ma al primo affondo è il Frosinone a passare in vantaggio al 25’ con la palla di Goldaniga che trova Ciofani in piena area e completamente smarcato: tiro al volo col destro e palla in rete con Audero immobile.

Prova a rispondere la Samp al 36’ con una bella girata di Quagliarella sugli sviluppi di un corner, destro al volo che viene deviato da Sportiello sul palo destro. 

Due minuti più tardi Linetty da fuori area cerca un sinistro a fil di palo ma il tiro è debole e viene bloccato a terra da Sportiello. 

Nella seconda frazione la Samp entra in campo con un altro piglio attuando un pressing offensivo costante alla ricerca del pareggio.

Giampaolo cerca freschezza nel reparto avanzato e in un solo colpo toglie Saponara e Gabbiadini per inserire Ramirez e Defrel. 

Ma i due cambi non garantiscono l’apporto necessario a un Quagliarella troppo isolato e imbrigliato in mezzo alla difesa ciociara. 

Le uniche palle gol dei padroni di casa arrivano da corner con il colpo di testa centrale di Anderson al 69’ e con Colley che all’84’ la piazza sul secondo palo ma trova una straordinaria respinta in tuffo di Sportiello. 

Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio: terza vittoria stagionale per i gialloblu, tutte siglate lontano dal Stirpe. Mentre i blucerchiati cestinano la grossa occasione interna e rimangono a quota 33 punti, a -5 dalla zona Europa.