TORINO 1
UDINESE 0

TORINO (3-4-2-1): Sirigu 7; Izzo 6.5, Djidji 4, Moretti 5.5; Aina 6.5 (49’ st De Silvestri sv), Lukic 6.5 (15’ st Baselli 6), Rincon 5.5, Ansaldi 7; Berenguer 6.5 (33’ st Meité 6.5), Iago Falque 6.5; Belotti 7. In panchina: Ichazo, Rosati, Bremer, Damascan, Millico. Allenatore: Mazzarri 6.

UDINESE (3-4-1-2): Musso 7; Stryger Larsen 5.5, De Maio 6, Troost-Ekong 5; D’Alessandro 5.5, Fofana 5 (21’ st Ingelsson 5.5), Mandragora 5.5, Nuytinck 5; De Paul 6; Pussetto 5.5 (22’ st Lasagna 6), Okaka 6.5. In panchina: Nicolas, Perisan, Ter Avest, Zeegelaar, Opoku, Wilmot, Micin, Teodorczyk. Allenatore: Nicola 6. 

ABRITRO: Guida di Torre Annunziata 4. 

RETE: 31’ pt Aina. 

NOTE: giornata soleggiata; terreno di gioco in buone condizioni. Allontanato dal campo, al 12’ st, Mazzarri per proteste. Al 30’ st Sirigu ha respinto un rigore calciato da De Paul. Espulso: De Maio, al 53’ st, per doppia ammonizione. Ammoniti: Lukic, De Paul, Djidji, Troost-Ekong. Angoli: 9-2 per il Torino. Recupero: 1’; 11’.

TORINO - Il Torino ha battuto, in casa, per 1-0, l’Udinese, al termine di un match rocambolesco, ricco di colpi di scena. 

Hanno deciso la sfida Aina, autore del gol partita ma anche i due portieri e il distratto arbitro Guida. Non concesso un rigore solare ai granata; poi Sirigu ha parato un penalty (concesso dopo Var review) a De Paul; infine i friulani hanno segnato con Okaka ma la rete è stata annullata per fuorigioco di Lasagna. Nell’interminabile recupero anche un legno colpito dai bianconeri. 

Nei padroni di casa, orfani degli squalificati Nkoulou e Zaza e dell’infortunato, Walter Mazzarri ha cambiato qualche cosa nel suo schieramento, lasciando il collaudato 3-5-2 per un inedito 3-4-2-1. Davanti a Sirigu, spazio in avvio a Izzo, Djidji e Moretti, posizionati lungo la linea difensiva; ad Aina (preferito a De Silvestri), Lukic, Rincon, Ansaldi e Berenguer, a presidio del centrocampo; con Iago

Falque e Belotti nel tandem d’attacco. In scena nella ripresa Baselli e Meité. 

Negli ospiti, privi degli infortunati Sandro, Barak, Badu e Samir, Davide Nicola ha optato invece per lo schema 3-4-1-2, posizionando dal primo minuto Stryger Larsen, De Maio e Troost-Ekong a protezione di Musso; D’Alessandro, Fofana, Mandragora e Nuytinck nella zona nevralgica; con De Paul a supporto della coppia offensiva formata da Pussetto e Okaka. In campo solo nell'ultima mezzora l’azzurro Lasagna. 

La prima occasione del match è arrivata al 5’, in favore dei friulani: Djidji ha sbagliato un controllo nella propria area di rigore e Pussetto per poco non ha castigato i granata. Bravo in uscita Sirigu a chiudere l’avversario. 

Poi, poco prima del quarto d’ora, Berenguer ha servito Aina in modo magistrale ma il nigeriano ha mancato l’aggancio a due passi da Musso. Proprio il portiere dell’Udinese si è superato al 19’, deviando in corner un tiro di testa da posizione ravvicinata di Belotti. 

Il Torino a questo punto ha schiacciato il piede sull’acceleratore e al 31’ ha sbloccato il risultato: bella azione di Ansaldi sulla sinistra, cross al centro e questa volta Aina è arrivato puntuale, battendo di testa Musso. 

Tre minuti dopo Sirigu ha salvato i suoi compagni con una bella parata su punizione diretta calciata da De Paul. 

Prima dell’intervallo un “giallo”: su ripartenza dei granata Iago Falque ha calciato verso la porta dei friulani e Stryger Larsen, in scivolata, ha compiuto una “intervento” da portiere nella propria area. Ci stava il rigore in favore dei granata, per chiaro fallo di mano del difensore degli ospiti. Non sono intervenuti però (erroneamente) tanto l’arbitro Guida quanto gli uomini del Var. 

Intensa anche la ripresa, aperta al 2’ da una bella chiusura di Musso su conclusione di Berenguer da fuori area. 

Al 12’, poi, il portiere dell’Udinese ha salvato ancora i suoi compagni con un bell’intervento su una spaccata da due passi di Iago Falque.

A seguire è successo di tutto. Mazzarri è stato allontanato dal campo per proteste. 

Al 27’ della ripresa Djidji ha steso Okaka in area di rigore. Guida ha sorvolato ma dal Var giustamente gli hanno segnalato il fallo del granata. Rigore ineccepibile ma De Paul si è fatto ipnotizzare da Sirigu. 

Al 44’ ecco il virtuale pareggio dell’Udinese. Sarebbe rete di Okaka: sul suo tiro Lasagna è in offside. Al Var hanno controllato se la posizione di quest’ultimo ostruiva la visuale a Sirigu e hanno chiesto l’intervento di Guida. L’arbitro quindi ha deciso di annullare il gol, per posizione influente di Lasagna. Tutto molto discutibile. 

Infine, nei ben 11 minuti di recupero concessi, l’Udinese, ridotta in dieci per il doppio giallo inflitto a De Maio, ha colpito pure una traversa.

Contropiede di Lasagna, tiro di De Paul a colpo sicuro, salvataggio di Djidji sulla linea, palla prima sulla schiena di Sirigu e poi contro la traversa. Cala qui il sipario. Tre punti pesanti per i granata; tanto rammarico per gli ospiti.